Roscioli Shop

banner-pacchi-natalizi

 

We do not ship meat and eggs outside of Europe

IMPORTANT! FOR US ORDERS....Due to new shipping laws, food and wine Must be shipped separately and therefore must be done as separate orders online for the shipping to price appropriately. We apologize for the inconvenience.

This is only a small selection of our products. Please contact us at winetasting@salumeriaroscioli.com for more info and special discount
All these products con be replaced with others of equal value, based on the type and on the season
The wines vintages arre proportional to the harvest. For any questions and clarifications please write to time of purchase.
 

15282727971_cc91a473c5_b

Pomodorini del Vulcano di Gennaro Esposito

€4.50

Category: .

Product Description

Una delle produzioni più caratteristiche dell’area del Vesuvio sono i pomodorini da serbo “col pizzo”, detti anche spongilli o piénnoli (“pendoli”) per l’abitudine di appenderli alle pareti o ai soffitti, riuniti in grappoli (schiocche) e legati con cordicelle di canapa. Sono piccoli pomodori (20-25 grammi) dalla forma a ciliegia, che si distinguono dagli ormai famosi pomodorini di Pachino per la presenza di due solchi laterali (detti coste) che partono dal picciolo e danno origine a delle squadrature, e di una punta, un “pizzo”, all’estremità. La buccia è spessa e resistente, la polpa soda e compatta, povera di succo, prosciugata dal sole che splende sui terreni aridi del vulcano. Si seminano in marzo-aprile e maturano tra luglio e agosto, ma l’antico procedimento di conservazione prevede che li si raccolga a grappoli interi all’inizio dell’estate per conservarli, appesi in locali con adeguata temperatura e umidità, fino all’inverno o addirittura alla primavera successiva. Così, per molti mesi, si possono condire i piatti di pesce, le pizze e le paste della tradizione campana con una “pummarola” straordinariamente saporita.
Le bacche rosse hanno buccia spessa, polpa soda e compatta e un sapore dolce-acidulo. Sapore e profumo diventano più intensi con il passare del tempo: man mano che i pomodori asciugano e la concentrazione aumenta. Da sempre hanno costituito il veloce spuntino di mezza mattina dei contadini nei campi: un pomodoro “schiattato” sul pane, un filo d’olio, sale e basilico. In cucina si utilizzano per le cotture veloci: ad esempio per i vermicelli alle vongole o il pesce all’acquapazza. Eccellenti anche con la carne alla pizzaiola: fettine cotte in un semplice sughetto di pomodorini preparato all’istante, che poi, una volta estratta la carne, serve per condire i maccheroni.

Stagionalità

la raccolta del pomodorino raggiunge il suo massimo nei mesi di luglio e agosto, il pomodorino del piennolo può essere conservato in grappoli oppure consumato in conserva successivamente.

Additional Information

Weight 0.500 kg